Progetti di formazione


Da anni Agrofarma promuove progetti volti a diffondere le conoscenze più aggiornate sull’uso sicuro e corretto dei prodotti, anche in collaborazione con alcune organizzazioni di produttori. Tra questi, uno dei più importanti è sicuramente TOPPS WP (Train Operators to Promote Practices and Sustainability – Water Protection): un progetto dell’Associazione Europea dei Produttori di Agrofarmaci (ECPA), che è gestito, per l’Italia, da Agrofarma.

logo toppsIl progetto si pone l’obiettivo di individuare linee guida  gestionali (Buone Pratiche Agricole) necessarie a prevenire la contaminazione, diffusa e puntiforme, dei corpi idrici superficiali da prodotti fitosanitari, nonché quella di favorire l’applicazione delle stesse linee guida a livello nazionale ed europeo mediante attività dimostrative, momenti di formazione e pubblicazioni, con il coinvolgimento dei vari attori del sistema produttivo agricolo (agricoltori, tecnici, servizi di assistenza agli agricoltori, Enti Regionali e ARPA regionali).

Al progetto partecipano istituzioni di ricerca appartenenti a 14 Paesi dell’Unione Europea. Nel caso dell’Italia sono presenti due unità operative del Dipartimento di Scienze Agrarie Forestali e Alimentari dell'Università degli Studi di Torino (DiSAFA): la prima ha il compito di sviluppare e divulgare le linee guida per la protezione delle acque dalla contaminazione da prodotti fitosanitari originato da fenomeni di ruscellamento superficiale, l’altra svolge gli stessi compiti e persegue i medesimi obiettivi, ma finalizzati al contenimento del rischio di contaminazione da deriva.

La fase iniziale del progetto ha riguardato la raccolta e l'analisi della documentazione riguardante il fenomeno dell'inquinamento diffuso delle acque da prodotti fitosanitari, delle tecniche normalmente adottate nelle aziende agricole per limitare le perdite di prodotto nell'ambiente, degli studi fino a oggi condotti e del contesto normativo nazionale di riferimento.

Sono, quindi, stati sviluppati strumenti di diagnosi delle caratteristiche ambientali, operative, pedoclimatiche e topografiche che possono influenzare il trasporto e il destino ambientale dei prodotti per la difesa delle colture, al fine di definire le misure tecniche, operative ed agronomiche più efficaci per la mitigazione del rischio di contaminazione delle acque da ruscellamento. Analogamente, sulla base delle conoscenze condivise tra gli esperti Europei, sono state messe a punto una serie di linee guida per la prevenzione e il contenimento della deriva del prodotto fitosanitario, considerando sia interventi diretti sulla macchina irroratrice (es. adozione di ugelli antideriva, opportuna regolazione di alcuni parametri operativi, ecc.) sia interventi diretti (es. istituzione di fasce di rispetto) in grado di contenere i rischi di inquinamento delle acque in prossimità dei campi trattati.

Le Imprese associate ad Agrofarma credono fortemente nell’importanza di operare per fornire strumenti per uno sviluppo realmente sostenibile. Ciò è dimostrato anche dalla osservanza rigorosa di un severo Codice di Autodisciplina e dall’adesione al Programma Responsible Care, attraverso il quale ciascuna Impresa si impegna a realizzare la propria attività nel quadro del miglioramento continuo delle attività produttive e della gestione responsabile dei prodotti lungo l’intero ciclo di vita.

 www.topps-life.org


topps

COLTIVA IL TUO FUTURO
Il progetto “Coltiva il tuo futuro” nasce con l’obiettivo di promuovere, attraverso opportuni corsi di formazione, la conoscenza delle corrette pratiche relative all’utilizzo degli agrofarmaci e dei dispositivi di protezione individuale. Un impiego appropriato di questi prodotti rappresenta un elemento indispensabile per garantire la sicurezza per l’operatore agricolo.
Il progetto, grazie alla collaborazione tra Agrofarma, Confagricoltura e 3M, prevede la realizzazione di corsi di formazione a due diversi livelli: il primo si pone un obiettivo molto importante, quello di formare i formatori degli operatori agricoli sull’uso dei dispositivi di protezione individuale necessari a garantire un adeguato livello di sicurezza e un uso sostenibile degli agrofarmaci: questi formatori saranno poi i portavoce presso gli agricoltori dei messaggi formativi ed è quindi fondamentale che acquisiscano una valida preparazione.
Nella prima fase sono stati realizzati un corso a Roma il 31 marzo 2010 ed uno a Bolzano il 24 novembre 2010 che hanno coinvolto circa 50 tecnici di Confagricoltura provenienti da tutte le Regioni d’Italia.
Nella seconda fase, invece, sono stati realizzati 5 corsi di formazione destinati direttamente agli utilizzatori Professionali e chehanno affrontato tutte le tematiche relative ad un corretto utilizzo degli agrofarmaci ed alla protezione individuale. I corsi si sino tenuti in Puglia ed è stato distribuito ai partecipanti materiale formativo relativi ai contenuti del corso e alle normative di riferimento.
Oltre ai corsi è stato realizzato nell'ambito del progetto un manuale tecnico contenente indicazioni utili per l'impiego dei dispositivi di protezione individuale.

Agrofarma è impegnata in prima linea, da diversi anni, per favorire la formazione degli operatori della filiera, lavorando a numerosi progetti di formazione e attivando campagne informative a riguardo. Il progetto “Coltiva il tuo futuro” nasce proprio dalla consapevolezza che al centro di un’agricoltura sostenibile e al tempo stesso tecnologicamente avanzata c’è la sicurezza per l’operatore agricolo e per l’ambiente. La collaborazione di Confagricoltura e 3M ha dato inoltre un grande valore aggiunto, consentendo di ampliare l’efficacia del progetto. 

Coltiva il tuo futuro

SOFT: SUSTAINABLE OPERATIONS IN FITOIATRIC TREATEMENT

Il progetto SOFT nasce dalla necessità, particolarmente sentita dall’Associazione, di formare i tecnici del settore sul corretto impiego degli agrofarmaci, delle macchine per la protezione delle colture e sulla possibilità di migliorare la produttività grazie all’utilizzo congiunto degli stessi.
SOFT si presenta come il primo progetto di formazione gratuito per professionisti della filiera agricola utile a promuovere la conoscenza delle tecniche più adatte a garantire la qualità e la sicurezza nella distribuzione degli agrofarmaci. All’interno della piattaforma, accessibile a tutti digitando www.agrofarmacisoft.it, è possibile trovare informazioni dettagliate sui corsi che si sono già svolti e su quelli in programmazione.
In progetto nasce in sinergia con FEDERUNACOMA e viene coordinato per la parte tecnica dal Prof. Paolo Balsari del DEIAFA - Università di Torino.

logo_progetto_soft